Olio di Canapa VS Olio di CBD: Quali differenze ?

Olio di canapa VS Olio di CBD Quali differenze ? Tutto quello che c'è da sapere per vivere bene in salute

OLIO DI CANAPA VS OLIO DI CBD: QUALI DIFFERENZE?

Intro

 

Vi sarete sicuramente chiesti qual è la differenza tra l'olio di canapa e l'olio di CBD (cannabidiolo). Il mercato della cannabis, specialmente online, è fiorito a vista d'occhio man mano che studi clinici ed effetti sorprendenti sulle persone collezionano testimonianze più che positive. Ma proprio per via della sua rapida espansione veniamo sottoposti a più scelte tra prodotti eterogenei e distinti. Una differenza da chiarire è senz'altro il titolo di questo articolo. Già, quali differenze ci sono tra i due tipi di oli? Per capirle, spieghiamo in maniera semplice cosa sia l'olio di canapa.

 

 

  1. Cos'è l'olio di semi di canapa e come si distingue dal CBD

Intendiamoci subito: la canapa è cannabis. Cannabis è un termine generico che comprende diverse tipologie di piante, tra cui la canapa sativa, riconosciuta per il suo basso tasso di THC (un principio psicoattivo) e alto tasso di CBD.

 

Se da un lato è vero che l'olio di CBD non psicoattivo viene estratto dalla canapa, detto ciò non deve essere confuso con l'olio di semi di canapa. Infatti per l'estrazione di cannabidiolo, il principio attivo pieno di benefici, si fa ausilio dell'estrazione chimica (Co2) per prelevare cannabinoidi e altri composti salutari come flavonoidi e terpeni (che troviamo pure nel tè, nel caffè e nella frutta). Si tende ad estrarre cannabidiolo da alcune parti della pianta: foglie, fiori e steli. In seguito, nella lavorazione si diluiscono le sostanze con olio MCT, derivato dal cocco, che ne fa sia da vettore che da potenziamento benefico. Mentre cosa accade con l'olio di canapa? Le persone meno esperte infatti potrebbero inserire in un unico cerchio tutti gli estratti di cannabis ma non è così.

 

L'olio di semi di canapa invece proviene da un processo diverso. L'olio proviene dalla spremitura dei semi della pianta. E i semi in questione sono privi di CBD. Ciononostante, vantano di altre sostanze nutritive, come acidi grassi essenziali e composti bioattivi. Innanzitutto l'olio di semi di canapa tende ad uno spettro di colori tra il verde chiaro a quello più intenso. Il sapore è poco invasivo e ricorda vagamente quello delle nocciole. È ricco di omega-6 e omega-3 acidi grassi, acido gamma-linolenico, antiossidanti di varia natura ed è anche pieno di vitamine del gruppo B e vitamina D (soprattutto in inverno la carenza di questa vitamina è piuttosto diffusa). Il rapporto tra omega-6 e omega-3 è di 3:1. Basta un cucchiaio d'olio per soddisfare il fabbisogno giornaliero di omega-3. Tra l'altro è una fonte di acido linoleico, raro da trovare negli alimenti che mangiamo nel quotidiano, e ha proprietà benefiche per il nostro corpo: è antinfiammatorio, antiossidante e immunomodulante.

 

L'olio di semi di canapa può essere integrato per chi soffre di colesterolo alto, per la menopausa, artrite, artrosi e osteoporosi. Insomma un valido alleato anche per la popolazione più anziana. Inoltre stimola il sistema immunitario, utile nei cambi di stagione o durante influenze stagionali. Dopo anni di COVID 19  siamo più consapevoli del nostro sistema immunitario. Questo olio non ha particolari controindicazioni e può essere assunto quotidianamente, sempre con dosi moderate.

 

L’olio di canapa puro è un olio vegetale prodotto della spremitura dei semi di canapa. Possiede ottime proprietà cosmetiche, infatti la sua texture risulta essere soffice, ideale per uso cosmetico.

 

  1. Altre tipologie di olio

 

Abbiamo detto che la cannabis è una pianta che racchiude più specie. Altri oli vengono lavorati utilizzandone diverse.

 

 

Olio di Marijuana, Olio di THC, Olio di Hashish

 

Questo genere di oli indicano un prodotto semi-solido costituito dalla resina di diverse piante: cannabis, hashish e marijuana. È proprio in olio resina, non nel senso classico di olio. Questi prodotti hanno un alto tasso di concentrazione, ricchi di CBD ma non solo. Infatti alcuni presentano pure un elevato tasso di THC, un principio psicoattivo al contrario del cannabidiolo. Proprio per via del suo lato psicoattivo, l'olio può essere usato per scopi ricreativi o medici, acquistabile solo presentando la ricetta medica e, in base alla legge 94/98, la ricetta non è ripetibile. L'olio di THC in particolare può essere utilizzato solo a scopo medico ed è soggetto a severi controlli, in caso di patologie gravi o condizioni mediche croniche. Nella variante FM2 il THC varia dal 7.5 al 12%, mentre nella variante FM1 può raggiungere anche il 20%. Il dosaggio dipenderà dal parere del medico che valuterà in base alla gravità della malattia.

 

LEGGI ANCHE: RICERCA ITALIANA – SCOPERTI DUE NUOVI CANNABINOIDI

 

 Olio di CBD, Estratti di Hashish Legale e di Erba Light, immagine riassuntiva

Olio di Cannabidiolo (CBD)

 

Avendo un basso contenuto di tetraidrocannabinolo, la sua assunzione è legale in Italia e può essere acquistato in totale sicurezza anche online, ad esempio attraverso il nostro sito. Troverai oli CBD di diversa concentrazione, con cannabinoidi estratti dalle nostre piante di canapa siciliane Made in Sud e 100% biologiche. L'olio di CBD è ricco di cannabinoidi e viene impiegato per trattare un range vario di malattie, tra cui ansia, depressione, artrite, epilessie, pressione arteriosa etc. Se anni fa era il THC a dominare il mercato, oggi è il CBD ad aver conquistato il cuore di appassionati e medici.

 

Troviamo doveroso fare una precisazione sull'olio di CBD, poiché esistono tre generi in vendita:

 

  1. olio di CBD full spectrum
  2. olio di CBD broad spectrum
  3. olio isolato

 

La differenza tra olio di CBD Broad Spectrum e olio di CBD full Spectrum è che quest’ultimo contiene una piccola percentuale di THC (inferiore allo 0,2%) ma risulta così bassa da non provocare effetti psicotropi percepibili. Al contrario, l’olio Broad Spectrum contiene tutti i cannabinoidi meno il THC.

 

Ricapitolando, non bisogna confondere l'olio di semi di canapa con quello CBD, perché la loro lavorazione parte da diverse parti della pianta. Esistono diverse tipologie di cannabis, ricche di proprietà nutritive diverse e altre in comune. Inoltre alcuni oli con alto tasso di THC sono vietati a scopo ricreativo e acquistabili solo in farmacia sotto ricetta medica. Dai un'occhiata al nostro store per acquistare in tutta sicurezza prodotti adatti alle tue esigenze.

E se hai dei dubbi non esitare a scriverci! Se sei nei paraggi puoi trovarci a Riposto (CT), in Via Antonio Gramsci 133.

Catalogo prodotti aggiornato di cannabis e derivati con oltre 120 prodotti


Lascia un commento

Attenzione, i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.


Potrebbero Interessarti anche.. Visualizza tutto